jump to navigation

Non si finisce mai di imparare 20 novembre 2010

Posted by Roberto Mattioli in Uncategorized.
trackback

Per questo post ho usato un titolo che è un’ovvietà, se vogliamo. Avrei potuto cominciare con un titolo acculturato quale:

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (W. Shakespeare)

ma non sarei neppure stato originale, già altri hanno usato questo approccio prima di me.

Ammetto di non essere un grande fruitore di YouTube; a volte mi imbatto in novità (che poi tali non sono) a me ignote. Poco fa stavo guardando questo video:

Quando, vicino al gadget per le risoluzioni video del filmato ho notato un bottoncino rosso con la scritta “CC” bianca. Sono andato a vedere di cosa si trattasse ed ho scoperto che il pulsantino dava accesso ad un menu dal quale potevo attivare i sottotitoli per il filmato ma non sottotitoli normali, bensì sottotitoli ottenuti tramite tecniche di riconoscimento vocale. Devo dire che la cosa ha funzionato, col video suindicato, abbastanza bene. Qualche risultato… divertente, ancora più divertente se si usa la funzione di traduzione in un’altra lingua.

Che dire, una feature molto interessante, che può essere utili sia a non udenti che a persone magari in grado di leggere e scrivere correttamente inglese (o le altre lingue che saranno supportate) ma non di capire chiaramente le parole.

Al volo, ho trovato questo articolo correlato.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: