jump to navigation

A New Year, A New Way to Build for XenServer – Virtualization Blog 26 gennaio 2016

Posted by Roberto Mattioli in Uncategorized.
add a comment

Sorgente: A New Year, A New Way to Build for XenServer – Virtualization Blog

2013 in review 31 dicembre 2013

Posted by Roberto Mattioli in Uncategorized.
add a comment

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2013 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

A San Francisco cable car holds 60 people. This blog was viewed about 920 times in 2013. If it were a cable car, it would take about 15 trips to carry that many people.

Click here to see the complete report.

Scanner Fujitsu fi-6750sj 12 giugno 2012

Posted by Roberto Mattioli in Fixing, Hardware.
Tags: , , ,
add a comment
English: A standard USB connector.

English: A standard USB connector. (Photo credit: Wikipedia)

Beh, questo non è proprio un post sullo scanner in sé e per sé, ma sulle vicissitudini che a volte si possono incontrare quando si ha a che fare con dispositivi hardware che sembrano non volerne sapere di funzionare correttamente.

Problema: sul lavoro, un ufficio usa questo apparecchio e chiedono il mio intervento per dare un’occhiata. Solito refrain “Ha sempre funzionato, all’improvviso ha cominciato a dare problemi…”. Ok dico tra me e me, “easy stuff”.

Scansione di alcune pagine, il maledetto aggeggio si blocca, errore del driver TWAIN. Beh, niente panico, in fondo è disponibile una versione più aggiornata del driver. Macché, il maledetto imperterrito continua ad impuntarsi.

Scollego lo scanner e lo sollevo di peso (35 Kg. ed abbastanza ingombrante), lo sistemo presso un computer assolutamente fresco di installazione, monto i driver ed ecco, funziona come ci si aspetterebbe. Sorriso di circostanza, mi commiato dagli utenti confidando che quel macchinario sarebbe diventato ben presto un lontano ricordo.

Il giorno dopo, siamo da capo. Ritorno sullo scanner, disinstallo i driver, reinstallo, ne faccio di ogni, niente. Alla fine si conviene di far venire il fornitore, che ci pensi lui… il giorno dell’appuntamento vado lì anche io, stessa trafila già fatta da me, si fanno ipotesi; il fornitore avanza l’ipotesi che il nostro Windows 7 Enterprise non vada molto d’accordo (eufemismo) con lo scanner. Alzo il sopracciglio, ma tant’è…

Stavo per, come si dice da queste parti, “dargliela su” quando si accende la classica lampadina. Mi alzo, vado a prendere un cavo USB diverso da quello montato, collego scanner e computer e…

Indovinate…

Questa storia inutilmente lunga per dire che in qualunque problema informatico non bisogna mai trascurare i dettagli, ancorché possano sembrare insignificanti. Spesso diamo per scontati i cavi di collegamento delle nostre apparecchiature. Ogni tanto fa bene ricordarlo e ricordarselo.

Ah, se qualcuno non avesse indovinato (dubito), col cavo diverso lo scanner ha ripreso a funzionare correttamente.

Samsung microSDHC Card 8GB plus Extreme Speed (MB-MP8GA/EU) 22 maggio 2012

Posted by Roberto Mattioli in Hardware, Memorie rimovibili.
add a comment

Avendo acquistato recentemente un Nokia 700, ho deciso di sostituire la memory card da 2GB riciclata dal mio vecchio Nokia N73 con qualcosa di più capiente.

La scelta è caduta su una memory card Samsung da 8GB e più precisamente la microSDHC identificata dal codice MB-MP8GA/EU. Questi dispositivi non sono il mio pane quotidiano e non pretendo certo di passare per esperto del settore; cercavo una memory card di classe 10 e a 19,99 Euro in un negozio tradizionale Comet, mi è sembrato un prezzo quantomeno normale.

La confezione presenta questa memory card come resistente all’acqua, agli urti ed ai campi magnetici; caratteristiche queste benvenute, anche se non espressamente cercate.

 Ho messo alla prova questa scheda usando CrystalDiskMark con questi parametri (la scheda è stata inserita, con l’adattatore SD, nel lettore integrato di un notebook Dell Latitude 6520:

  • Numero test: 5
  • Dimensione test: 1000MB
  Lettura (MB/s) Scrittura (MB/s)
Seq 22.17 21.53
512K 21.63 1.157
4K 3.466 0.014
4K QD32 2.975 0.012

Le prestazioni in lettura sequenziale sono risultate inferiori a quanto dichiarato dal produttore, ma ho fatto girare il test una volta sola con i parametri che ho indicato, probabilmente ripetendo il test con parametri diversi… rispettato invece il valore dichiarato per le operazioni in scrittura sequenziale.

Vedrò come si comporterà questa scheda nell’uso di tutti i giorni, nel frattempo qualcuno potrebbe trovare utili queste mie poche osservazioni.

Symantec Enterprise Vault Outlook add-in 14 maggio 2012

Posted by Roberto Mattioli in Fixing.
Tags:
add a comment

Mi ci sono imbattuto oggi, può tornare utile. In Windows 7 il log dell’add-in si trova in: %USERPROFILE%\AppData\Local\Temp\EnterpriseVault\

Alcuni problemi di funzionamento possono essere risolti eseguendo un’operazione di reset dell’add-in stesso:

  1. se in esecuzione, chiudere Outlook
  2. aprire il prompt dei comandi con credenziali amministrative
  3. eseguire “ResetEVClient.exe”, che si trova nel path di installazione dell’add-in
  4. riaprire Outlook e testare il funzionamento dell’add-in

nel caso persistessero problemi, fare riferimento al log dell’add-in e/o a eventuali messaggi di errore generati da Outlook.

(provato con Enterprise Vault Outlook add-in 9 e Outlook 2007 SP3 su Windows 7 a 64bit)

Configuration Manger 2012 RC2 30 gennaio 2012

Posted by Roberto Mattioli in SCCM.
add a comment

Riporto direttamente l’email ricevuta:

The Configuration Manager Team is pleased to announce the release of Configuration Manger 2012 RC2! It is now available for download on microsoft.com:
http://www.microsoft.com/en-us/server-cloud/system-center/configuration-manager-2012.aspx

Configuration Manager 2012 Central Administration Site database server
Supported versions of SQL Server 2008 for RC2:
• SQL Server 2008 SP2 Standard and Enterprise CU7
• SQL Server 2008 R2 SP1 and CU4
• SQL Server Express 2008 R2 and CU4

A note about SQL Server Memory Note:
When you use a database server that is co-located with the site server, dedicate 50 percent of the available addressable system memory for SQL Server.
When you use a dedicated SQL Server, dedicate 80 percent of the available addressable system memory for SQL Server.
Configuration Manager requires SQL Server to reserve a minimum of 8 gigabytes (GB) of memory in the buffer pool used by an instance of SQL Server for the central administration site and primary site and a minimum of 4 gigabytes (GB) for the secondary site. This memory is reserved by using the Minimum server memory setting under Server Memory Options and is configured by using SQL Server Management Studio. For more information about how to set a fixed amount of memory, see How to: Set a Fixed Amount of Memory (SQL Server Management Studio).

RC2 Release Notes
Release notes for Configuration Manager 2012 RC2 can be found here:

Submitting Feedback
We look forward to your feedback for RC2! Please submit your feedback regularly using the OpenBeta Feedback Form on Connect:

2011 in review 1 gennaio 2012

Posted by Roberto Mattioli in Uncategorized.
add a comment

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2011 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

A San Francisco cable car holds 60 people. This blog was viewed about 1.700 times in 2011. If it were a cable car, it would take about 28 trips to carry that many people.

Click here to see the complete report.

Query ITCM (DSM) basate su un elenco di computer 12 agosto 2011

Posted by Roberto Mattioli in IT Client Manager, SQL.
Tags: ,
add a comment

In allegato a questo articolo, pubblico un file Excel trovato in rete e creato da Jack Stuart.

Per usarlo, bisogna abilitare l’esecuzione di macro.

L’utilizzo è semplice. Digitate, o incollate un elenco di computer, uno per riga, nella colonna identificata dal titolo “Assets”, poi cliccate sul pulsante “Make Query”.

La query SQL sarà creata automaticamente ed inserita nella clipboard di Windows, pronta per essere incollata in una query ITCM (DSM).

Per procedere, nel DSM Explorer cliccate col tasto destro del mouse su Queries, selezionate New, poi Computers.
Cliccate su General Information, quindi Computer, Host Name e OK.

Ora, cliccate col tasto destro del mouse sulla linea (Host name = ”) del Query Designer e poi cliccate Edit SQL. Selezionate tutto il testo già presente e sostituitelo incollandovi sopra il testo ricavato dal foglio Excel.

Salvate la query e siete a posto, ora potete creare il vostro gruppo di computer basato sulla query e distribuire software in maniera facile.

Link al file Excel: ITCMQueryMaker

SAS: problemi di autorizzazione nell’aggiornamento di una licenza SAS 9.2 1 febbraio 2011

Posted by Roberto Mattioli in SAS.
add a comment

Effettuando l’aggiornamento di una licenza SAS 9.2 in ambiente Windows è possibile che si verifichino degli errori relativi all’impossibilità di aggiornare uno o più file.

Questo è dovuto ad insufficienti autorizzazioni (quasi sicuramente, si sta tentado l’aggiornamento della licenza senza essere amministratori del computer). I file sui quali l’utente dovrebbe avere diritti di modifica, sono:

  • C:\Programmi\SAS\SASFoundation\9.2\core\sasinst\setinit.sss
  • C:\Programmi\SAS\SASFoundation\9.2\core\sasinst\sid.txt
  • C:\Programmi\SAS\SASFoundation\9.2\core\sashelp\core.sas7bcat
  • C:\Programmi\SAS\SASFoundation\9.2\setinit.log

Maggiori informazioni (in inglese) nella knowledge base SAS, Problem Note 34306

SAS: impossibile annullare le modifiche in Excel 27 gennaio 2011

Posted by Roberto Mattioli in SAS.
add a comment

Quando l’add-in di SAS 9.2 per Microsoft Office è installato, il pulsante di annullamento modifiche o la scorciatoia da tastiera CTRL Z potrebbero non essere disponibili.

Questo problema si è evidenziato con la Maintenance Release 0 (MR0) di SAS 9.2 ed è stato risolto con la MR2. Alternativamente, si può intervenire sul componente aggiuntivo, impedendone il caricamento all’avvio di Excel.

Maggiori informazioni (in inglese) nella Problem Note 36601 SAS. Consultare anche la Problem Note 37601 SAS

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: